martedì 12 giugno 2018

IL MIO BLOG, LA MIA VITA, I MIEI SOGNI, LE MIE SCONFITTE.

Questo è l'archivio di Omologazione Non Richiesta:  gli articoli scritti in dieci anni di rete non ci sono proprio tutti perchè almeno una sessantina sono spariti per sempre per cause varie.
Mancano anche due post particolari, non ho voluto pubblicarli
- Il primo perchè è una lettera scritta ad una blogger e che essa conosce bene per averla avuta in un blog a lei dedicato. Ritengo corretto che resti così da lei perchè a lei appartiene.
- Il secondo è un post legato a a questo ultimo scorcio di blog: il testo è collegato ad una breve serie di commenti. Non lo pubblico ma lo conservo: è un salutare invito a non credere mai più alle lusinghe di questo ambiente. E' qualcosa di talmente pesante e mediocre che avrebbe potuto sporcare il nitore di queste pagine a seguire, è la causa della mia fine come blogger attivo e della chiusura a nuovi commenti se non moderati. So per certo che questo non piacerà ad alcuni di voi ma se non passi attraverso certe esperienze non potrai mai capire: non torno indietro dalla mia decisione, le relazioni le lascio a voi...
" Cristiana, non sto a raccontarti gli 8 anni di inferno che ho sopportato e gli insulti da denuncia anche da parte di blogger che lui stima..." 
Ci siete veramente riusciti, spero possiate togliervi il vizietto di pubblicare in rete le mail private!
Spedirle a certi individui poi, gente da toccare con le molle per non sporcarsi! A tale proposito ho ritrovato il post in cui una povera scema commentò anni fa, forse il suo livore risale a quel tempo?
Io ho fatto quel che ho potuto se non sono riuscito a conservare un ricordo pulito di me mi dispiace veramente ma io ho fatto di tutto.
Negli anni tra il 2009 e il 2015 ho scritto la gran parte dei post nella formulazione in cui appaiono qui.  Sono i post ORIGINALI, quelli nella loro stesura immediata e non modificata  al fine di compiacere il web e evitare questioni. Quelli senza censure, quelli che meglio mi rappresentano.

I post originali sono invece moderati: nessun commento libero è possibile, mi avete fatto, ci siamo fatti troppo male e troppi di voi non sanno usare la libertà se non a scopi malvagi.  
Questa era Omologazione Non Richiesta, ero io, voi mi avete scambiato con qualcun altro oppure avete voluto leggere ciò che non era scritto qui. Non avete capito l'amore feroce che nutrivo per questo luogo ma ormai la stagione è cambiata.
Troverete molte ripetizioni, perdonatele. Troverete anche l'anima di questo blogger, lascio a voi il giudizio intimo di ciò che fu.
Enzo

2 commenti:

  1. È sempre triste leggere post di questo tipo. Non conosco tutta la storia, ma la tua "fine come blogger attivo" suona come una resa alla cattiveria ed è un vero peccato.
    Per quanto riguarda la moderazione ai commenti, io l'ho sempre avuta e la trovo un buon modo per tutelarsi non solo dai commenti insulsi, violenti o volgari ma anche dal semplice spam. Non c'è nulla di male in questo.
    Per quello che vale, io spero che le circostanze cambino facendoti rivalutare l'idea di tornare a scrivere.
    A presto.

    RispondiElimina
  2. Non intristirti mr. Loto, un blog molto personale come questo, un diario virtuale così evidente vive le medesime stagioni della vita umana. Nasce, cresce e infine muore, Omologazione è solo una testimonianza e spero resti al di là della mia vita organica.
    Scrivere ex novo in rete mi sembra sinceramente un'utopia, qui però c'è molto di me, come vedi lo sto ripubblicando. I testi sono quelli originali come ho già spiegato, dove ho potuto ho solo cambiato il corredo di immagini.
    Mi dispiace che a nessuno venga il desiderio di commentare in merito all'argomento dei post: se la scrittura possiede il pregio intimo di amplificare idee ed emozioni anche se risalenti ad epoche lontane perché non sfruttarla in tal senso?
    La moderazione, vedi, non impedisce nuovi incontri e nuove letture, bentornato.

    RispondiElimina

Dietro ogni commento c’è un mistero e una persona. Sto ripassando da tutti i post presenti in questo blog, sono tanti...
Riaprirò in tutti la possibilità di commentare con una moderazione. La ritengo indispensabile.