martedì 14 luglio 2020

ARRIVATO FIN QUI


Non so come tu sia arrivato fin qui, io non ho fatto nulla mi pare per farti trovare la strada. La mia indole sociale è morta da molto tempo e la malattia l'ho contratta esattamente qui sui blog. Negli anni ho scritto a lungo delle dinamiche della blogosfera ma non è servito a niente, non vedo quindi la necessità di ribadire alcune cose adesso, ci sono i testi, ci sono le immagini, ci sono i testi scritti in origine per il web (180), ci sono anche 44 post lunghissimi a mo' di libro pubblicati QUI. C'era tutto il mio mondo, i miei sogni, le mie speranze di comunicazione...C'ero io.

Quando alla fine del febbraio 2020 è scoppiata in modo inequivocabile la pandemia da Covid 19 io praticamente ho smesso di lavorare, però ho pensato molto più di prima e in modo poco rassicurante. Avevo questi fogli elettronici tra le mani e una miriade di blog a disposizione. Ho scelto questo per depositarvi dentro più di 700 post ricavati da decenni di scrittura personale in rete e non.  Questo è MINIMUM e spero resti a lungo nell'universo virtuale che io ci sia o meno. A me è piaciuto ma se non risolvo il problema della comunicazione all'esterno il blog morirà di inedia così. Non esiste altro sistema che venire a questuare alle vostre porte per dirvi - io esisto!- Non è un sistema che mi piace ma non ho alternative. Del resto ho smesso di commentarvi da molto tempo ma continuo a leggervi...potreste fare altrettanto anche voi. 
I testi hanno date del tutto inventate e alcuni risalgono a decenni fa. 
Nessuna moderazione. 
Non c'è un blogroll. 
I pochissimi commenti lasciati da me in calce a certi post sono una decisione voluta.
Su tutti testi qui presenti c'è il COPYRIGHT.
Ho il mio mondo da conservare, la mia terra da assaporare da cima a fondo. Sono estremamente orgoglioso di essere siciliano, peccato che molti di voi nulla han mai capito di questa dimensione.

lunedì 13 luglio 2020

LAVORO FINITO -


 Io sono Enzo, Enzo Rasi.
Dentro il mio nick c'è il mio vero nome, dentro quello che scrivo la mia anima
e voi l'avete spesso ignorata.
Forse lo avete fatto semplicemente perchè io non rispondo ai vostri canoni
e sono inadeguato alla tendenza virtuale del periodo.
Ebbene sì sono inadeguato e digerisco male i compromessi,
eppure ne ho dovuti fare molti anch'io.
Adesso però questa storia è finita, io scrivevo così, ora ho smesso,
non mi interessa più, non nel senso che vedo interessa a molti di voi;
mi interessavano altre cose e non le ho trovate.
Ero un solitario, sono rimasto tale.
Io sono dentro le cose che scrivo perchè esse sono sincere, raccontano la mia vita
e i mei sogni
ma quasi nessuno di voi in dieci anni ha mai commentato sull'argomento proposto, mi dispiace dirvelo ma è un difetto trasversale e copre sia lo zotico grezzo
che il saccente intellettuale del web.
Ero entrato in rete solo per liberare il mio mondo di scrittura, era la mia unica oasi, Adesso può vivere solo così.
Questo è un addio.